Venerdi 15 Maggio, dalle ore 19, presso la sala Kursaal di Grottammare, la neonata sezione ISDE (medici per l’ambiente) di Ascoli Piceno, in collaborazione con l’associazione BLOW-UP, presenta il documentario di Andrea Tomasi e Jacopo Valenti “Veleni in Paradiso” che mostra una attenta analisi di come l’intervento dell’uomo abbia stravolto l’ambiente in cui viviamo attraverso sia i rifiuti tossici dell’industria che i pesticidi usati in agricoltura, spesso con conseguenze profonde per la salute oltre che per la produzione agricola.

L’evento, patrocinato da ISDE, dal Comune di Grottammare e da PAN (Pesticide Action Network) Italia, è sostenuto da tanti produttori e operatori del settore Biologico, le aziende agricole “La Casetta BIO” e “Malavolta” di Massignano, “Amurri& Foglini” di Petritoli, le cantine picene “Aurora”, “San Filippo”, “Pantaleone” e “Paolini&Stanford”, e poi “Mielizia-CONAPI”, l’azienda “Alce Nero”, il forno “Pane Antico” e il negozio “Giorno per Giorno BIO” di San Benedetto del Tr., il negozio “Mirtillo Viola” e il ristorante “Sabya” di Grottammare, i cui prodotti e le cui preparazioni potranno essere degustati nell’aperi-cena in apertura di serata alle ore 19,00.

Sarà l’occasione per presentare ISDE e l’attività costante che questa associazione svolge a tutela dell’ambiente. L’evento vede anche la partecipazione di altre importanti realtà come il Forum del Paesaggio Marche con Olimpia Gobbi, la REES Marche con Loris Asoli, il GAS (gruppo d’acquisto solidale) “Gasper” con Annibale Marini, “Pan Italia” con Fabio Taffetani (UNIVPM).

Prima della proiezione segnaliamo, alle ore 21, la discussione su “Ambiente, cibo e salute: ruolo nelle patologie del bambino e dell’adulto“. Intervengono Aurora Bottiglieri, pediatra di libera scelta, Renata Alleva, nutrizionista, Silvia Cocci Grifoni, neurologo, Fabio di Marzo, neurologo (ISDE sezione di Ascoli Piceno).

Gli autori del documentario, Andrea Tomasi e Jacopo Valenti, parteciperanno all’evento e presenteranno la loro opera, che avrà inizio alle ore 21.30, restando poi disponibili a rispondere alle domande del pubblico dopo la proiezione.

L’ingresso all’iniziativa è gratuito.